Si segnala l’utilissima applicazione web, che si aggiunge alle altre innumerevoli di apps.dirittopratico.it, che consente di gestire al meglio, gratuitamente e in maniera semplicissima, le fatture in formato xml emesse e ricevute.

Nata da un’idea di “AvvocatoTelematico” e realizzata dalla sapienza informatica dell’avv. Claudio De Stasio, l’applicazione è raggiungibile da questo link e permette di trascinare nell’apposita finestra, anche in blocco ed alla rinfusa, tutte gli xml (o anche gli xml.p7m) delle fatture emesse e ricevute, ottenendone una mirabile organizzazione logica.  Non occorre installare alcun software sul proprio computer e non è richiesta alcuna registrazione al sito.

Sotto il profilo della privacy, l‘applicazione “gira in locale” e non registra dati sensibili sul server ma esclusivamente sul dispositivo dell’utente grazie alla tecnologia IndexedDB.

Si inizia inserendo un nome o un codice di riferimento per organizzare il proprio set di dati, cliccando sul pulsantino che raffigura una freccia in alto:

Cattura.PNG

e si ottiene una nuova pagina nella quale compare la finestra nella quale vanno trascinati gli xml:

2.PNGUna volta trascinate le fatture nella finestra gialla, il software riesce a distinguere le fatture emesse da quelle ricevute, evidenziando nel campo apposito la partita IVA del “prestatore”, cioè del soggetto che viene individuato come tale (cioé come emittente delle fatture emesse e destinatario di quelle ricevute).

3.PNGIl campo a discesa “periodo” serve ad organizzare le fatture in base al periodo desiderato (“annuale”, “trimestrale” o “mensile”), generando un vero e proprio registro, con un grafico generale ed una scheda per ciascun periodo desiderato:

4

Si ottiene in tal modo un resoconto completo delle fatture emesse e ricevute, che include la sommatoria degli imponibili, della cassa, dell’IVA a credito o debito, delle ritenute e – ai fini del versamento annuale del bollo virtuale da 2 € sulle fatture recanti spese escluse ex art. 15 di importo superiore ad € 77.47 – il relativo importo totale.

E’ presente poi un utilissimo campo di ricerca, che permette di individuare le fatture in base ad una ricerca testuale in tutti i campi dell’xml. Nel primo campo, sono presenti alcune icone-pulsante, che permettono, per ciascuna fattura, di:

  • visualizzarla, stamparla ed estrarne gli eventuali allegati;
  • caricarla su FatturaPA-PRofessionisti  (fpa.dirittopratico.it) per rieditarla o utilizzarla come modello;
  • predisporne automaticamente la corrispondente nota di credito;
  • scaricarla in versione PDF;
  • scaricarla in versione xml;
  • evidenziarne lo stato pagata/non pagata

E’ poi possibile emettere una nota di credito, partendo da una delle fatture elencate, cliccando sull’icona a forma di “gomma” per caricare la fattura su FatturaPA-PRofessionisti e completare la nota di credito già predisposta dall’app, nonché cancellare singole fatture o interi periodi per lasciare soltanto quelle di interesse.

E’ possibile infine “incapsulare” tutto il dataset delle fatture in una pagina web “autoconsistente”, cliccando sul menu “hamnburger” a sinistra di “cerca” e selezionando “esporta dataset: in tal modo è possibile trasferire le fatture su un altro computer (il caricamento avviene mediante trascinamento nella finestra che abbiamo descritto all’inizio) o inviarle magari via mail.

 

Annunci