Col sistema operativo Windows 10, Microsoft ha introdotto Edge, un nuovo browser internet destinato a soppiantare Ms Internet Explorer (pur tuttavia ancora preinstallato) e ricco di molte nuove funzionalità rispetto al suo predecessore.

Già da subito, però, i primi utilizzatori di Windows 10 hanno riscontrato un limite di Edge rispetto a  Internet Explorer ed a Chrome di Google, dacché col nuovo browser non è possibile (senza gli accorgimenti di cui si dirà nel prosieguo) autenticarsi sui siti dei PdA del processo civile telematico (pst.giustizia.it, accessogiustizia.it, etc), così come a qualsivoglia sito che richiede l’autenticazione con certificati elettronici contenuti i smart card.

Tale limitazione è ancora presente nelle versioni di Windows 10: al problema può tyuttavia ovviarsi in  due modalità alternative: 1) Configurazione di Windows senza necessità di installare software alcuno e 2) Installazione di un software di terze parti.

Modalita’ n. 1: configurazione di Ms Windows 10

Si tratta di impartire a Windows 10 un’istruzione specifica, vale a dire che per determinati siti deve essere autorizzato l’utilizzo del certificato di autenticazione presente sulla smart card (o chiavetta):  va precisato che il certificato di autenticazione deve essere stato già importato nello store di Microsoft come “certificato personale”: e ciò va fatto mediante le note procedure di installazione del software Bit4Id, come descritto qui.

Per poter utilizzare tale certificato con Edge occorre preventivamente agire nella “Gestione Credenziali di Windows” nel Pannello di controllo:

1.jpg

Cliccando sul pulsante Credenziali Windows, nella sezione “Credenziali basate su certificato” comparirà l’indicazione “Nessun certificato”: è qui che bisogna agire.

2.jpg

Nella riga “indirizzo internet o di rete” occorrerà scrivere pst.giustizia.it e quindi cliccare sul pulsante “seleziona certificato“.

3.jpg

Il certificato da selezionare è quello il cui nome contiene il Codice Fiscale dell’avvocato. Se compare uno diverso, occorre cliccare sulla scritta in blue “Altre opzioni”.

4.jpg

e quindi selezionare il certificato corretto, confermando con Ok.

5.jpg

Al termine, la sezione “Credenziali basate su certificato” sarà popolata come segue:

6.jpg

Il limite di tale impostazione è che essa deve esser fatta per ogni sito cui si voglia accedere in modalità autenticata. Nel caso, in particolare, del PdA Accessogiustizia.it occorre indicare sia l’indirizzo per  l’autenticazione idp.accessogiustizia.it  che accessogiustizia.it (anche senza www.).

7.jpg

Al termine di ciò, riavviando Edge ed accedendo ad uno dei siti indicati, si aprirà normalmente la schermata di selezione del certificato di autenticazione e quella successiva per l’inserimento del PIN e tutto funzionerà normalmente.

Modalita’ n. 2: installazione di software di terze parti

La modalità più semplice è quella di installare un software (il middleware universale di Bit4Id, versione 1.4) che contiene alcune librerie che svolgono il compito di cui sopra senza necessità di configurare sito per sito quelli per i quali si autorizza l’utilizzo del certificato di autenticazione.

Tale software  fa parte del pacchetto FirmaCerta, per cui tutti coloro che utilizzano una smart card o un dispositivo di firma rilasciato da Namirial, o che comunque hanno già installato tale software sul proprio pc non dovranno fare nulla, dacché Edge risulterà già configurato.

Il pacchetto di installazione è reperibile sul sito Namirial a questo link (impronta SHA1 del pacchetto: 996CFC40FA999807D87C40BEA3366E539A5C45D5): ove non dovesse essere disponibile o si riscontrassero problemi di download, è possibile scaricarlo anche da qui.  L’impronta SHA1 del pacchetto sarà la stessa anche da questo sito: 996CFC40FA999807D87C40BEA3366E539A5C45D5).

Eseguito il downolad del file, basterà cliccare sulla relativa icona e procedere all’installazione guidata:

al termine della quale sarà richiesto il riavvio del PC.

Fatto questo, sara’ possibile accedere a tutti i siti che richiedono autenticazione con certificati.

Annunci