Com’è noto, dal 15 Giugno 2016, le istanze di ammissione al patrocinio a spese dello Stato vanno presentate, quanto al COA Napoli, a mezzo pec secondo le modalità illustrate da ultimo con nota del 13/6/2016.

Tale modalità – che si sostanzia nella compilazione di un modulo online che restituisce all’esito un documento da sottoscrivere digitalmente ed inviare a mezzo pec, secondo quanto più approfonditamente descritto nel documento scaricabile da questo link – genera al termine della procedura un numero provvisorio di protocollo.

E’ altrettanto noto che l’iscrizione a ruolo di procedimenti nei quali gli istanti abbiano richiesto l’ammissione a tale beneficio può avvenire anche mediante il deposito della ricevuta di presentazione dell’istanza di ammissione.

Orbene, la Cancelleria del Tribunale di Napoli segnala che l‘iscrizione a ruolo in attesa di emissione della delibera del COA va necessariamente corredata con l’allegazione del messaggio PEC col quale la segreteria dell’Ordine comunica l’attribuzione del numero di protocollo definitivo ed avverte che, in assenza di tale documento informatico, l’iscrizione a ruolo sarà respinta ai sensi dell’art. 285, comma 4, del DPR 115/2002 ritenendo inevaso il pagamento della marca da euro 27,00.