Con un comunicato appena diffuso,  il DGSIA rende noto che, per i pagamenti tradizionali effettuati con il modello F23, è stato reso opzionale il campo ID,  al fine di consentire il deposito telematico di una busta senza la valorizzazione dell’ID del pagamento.
A redattori aggiornati, l’eventuale omissione dell’id non dovrebbe quindi restituire errore alcuno.

Con l’aggiornamento di oggi,  inoltre, sono stati corretti altri piccoli refusi negli schemi XSD. 

Advertisements