D: Al mio cliente è stato notificato atto di citazione, iscritto poi a ruolo in modo tradizionale cartaceo. Mi sono costituito anch’io in modo tradizionale con comparsa di costituzione e chiamata di terzo, autorizzata dal Giudice.
Vorrei ora procedere alla notifica via pec dell’atto di citazione per chiamata in causa del terzo.
Dovendo io allegare al mio atto, l’atto di citazione introduttivo, la mia memoria, oltre che il provvedimento di differimento udienza, come dovrei procedere? Inserendole come “immagini”, non avrei più l’atto principale nativo. Qualche consiglio?

R: Nell’atto di chiamata in causa  è senz’altro “comodo” ma non obbligatorio allegare gli atti precedenti (citazione, memoria etc). L’atto di chiamata in causa può essere senz’altro formato con la mera trascrizione di tali documenti (che , per inciso, costituisce pur sempre “copia” ex art. 1, lett. i-bis, del CAD, ove la trascrizione sia fedele) od anche con un mero sunto, purché esaustivo, degli stessi.