D: Dovendo procedere alla notifica via pec di una sentenza, mi chiedo se sia necessario apporre la firma digitale sulla copia informatica che ho estratto dal fascicolo informatico.


R: Né l’art. 16 undecies DL 179/2012, né la relativa specifica tecnica ex art. 19 ter Provv. DGSIA del 16/4/2014 dicono nulla al riguardo.

A rigore, avuto riguardo alla struttura informatica della p.e.c. con ricevuta di consegna completa  (immodificabile ex art.  3 dpc 13.11.2014) ed al fatto stesso che l’attestazione di conformità (contenuta in relata) è firmata digitalmente, non v’è ragione alcuna per firmare digitalmente anche la copia dell’atto o del provvedimento oggetto della notifica.

L’apposizione della firma dell’avvocato sulla copia, tuttavia, non mi pare vietata, e ciò  alla luce delle regole tecniche generali, e segnatamente dell’art. 6 dpcm  13.11.2014 (per le copie estratte dai registri informatici: “La copia o l’estratto di uno o piu’ documenti informatici di cui al comma 1, se sottoscritto con firma digitale o firma elettronica qualificata da chi effettua la copia…“) e dell’art. 4, comma 2, dpcm 13.11.2014 (per le copie informatiche di d0cumenti analogici: “…la copia per immagine di uno o piu’ documenti analogici puo‘ essere sottoscritta con firma digitale o firma elettronica qualificata da chi effettua la copia“).

Ricordo infine che il duplicato informatico non va mai firmato digitalmente dall’avvocato notificante o depositante.