Come si è potuto apprendere nel corso della riunione di ieri al tavolo tecnico nazionale sul PCT, cui la FIIF ha partecipato, due grosse novità saranno presto introdotte. 
La prima di esse riguarda la storicizzazione del RegInde, che consentirà di risalire all’ indirizzo di posta elettronica certificata che ciascun soggetto esterno ha assunto ed eventualmente variato nel tempo: ciò risulterà particolarmente utile a verificare, in caso di contestazione, la regolarità sia delle notificazioni e comunicazioni di cancelleria, sia delle notificazioni eseguite in proprio dagli avvocati dirette a soggetti iscritti a tale registro, il tutto ferma restando l’efficacia fidefacente della relativa dichiarazione contenuta nella relata di notifica, ai sensi dell’art. 6 L. 53/94.
La seconda, funzionale precipuamente alle istanze di remissione in termini, fornirà dati certi relativamente ai blocchi di sistema che possano aver determinato decadenze.

Ulteriori particolari saranno resi noti, non appena disponibili, attraverso il sito FIIF