di Roberto Arcella e Stefano Baldoni

Come già segnalato nel VADEMECUM PER LE ISCRIZIONI A RUOLO DEI PIGNORAMENTI DAL 31 MARZO 2015 (pag. 11), si raccomanda di non eccedere nella compilazione dei campi descrittivi e di essere più “stringati” possibile, utilizzando solo caratteri alfanumerici. Sono stati infatti rilevati casi in cui, nonostante l’esito positivo dei controlli automatici, il Cancelliere non riesce ad accettare la busta per la presenza di un errore di sistema (che si presenta in genere lato Cancelleria come: ORA-12899: value too large for column).

Tale errore NON riguarda gli schemi ministeriali (XSD), bensì la configurazione del database Oracle del SIECIC (l’applicativo ministeriale in uso ai Cancellieri), che limita il numero di caratteri permessi in alcuni campi descrittivi. Tale problema è particolarmente insidioso in quanto l’errore verrà segnalato solo in quarta ed ultima ricevuta, nonostante l’esito controllo automatico sia stato positivo. La Cancelleria infatti, in presenza di tale “blocco” non può in alcun caso forzare il deposito proprio perché il sistema non ne permette l’acquisizione per ragioni tecniche

.

errore di sistema

Maschera di errore che compare al Cancelliere in fase di accettazione della busta

Il Cancelliere sarà quindi costretto a rifiutare il deposito e si riceverà dunque una quarta ricevuta di questo tenore:

Codice esito: -1.
Descrizione esito: —
Altro. IMPOSSIBILE ACCETTARE L'ATTO, PERCHE' IL SISTEMA LO RIFIUTA RILEVANDO UN ERRORE.. Atti rifiutati il

o qualcosa di simile.

L’unica soluzione sarà quella di effettuare il deposito ex novo, ovviamente evitando di ripetere il medesimo errore.

Nello specifico,  il problema riguarda con certezza il campo relativo alla Descrizione del Titolo nell’Iscrizione a Ruolo Pignoramento il quale, come indicato nella figura seguente, deve contenere il numero massimo di 80 caratteri, compresi spazi ed eventuale punteggiatura.

ottanta

La raccomandazione, quindi, resta quella sopra ricordata: siate succinti nel compilare tale campo!