D: Salve! Ottenuta dal Giudice adito per secondo la riunione per connessione oggettiva e soggettiva (art. 274 cpc) della seconda causa alla prima, pendente avanti diverso Giudice adito per primo, mi domando: è necessario o opportuno “presentare” il fascicolo informatico della seconda causa, trasmettendo gli esemplari informatici degli atti di quest’ultima (magari in formato *.zip) nel fascicolo della prima alla quale andrà riunita, oppure è il caso di attendere che l’operazione di “riunione” dei fascicoli informatici avvenga a cura della Cancelleria? Ringrazio l’esimio Collega Avv. Roberto Arcella per una cortese risposta, inviando a lui ed ai suoi collaboratori i miei più cordiali saluti.

R: Al momento, una volta disposta la riunione dei fascicoli, atti e documenti informatici del fascicolo riunito non transitano nel fascicolo principale. A seguito della riassegnazione del secondo fascicolo al Giudice del primo, questi sarà ovviamente abilitato alla consultazione di tutti gli atti e documenti (accedendo pur sempre separatamente ai due fascicoli informatici): nulla vieta, comunque, di eseguire un nuovo deposito nel nuovo fascicolo di tutto quanto da Te precedentemente depositato, allegando atti e documenti ad una nota di deposito esplicativa.

Advertisements