D: Egregio Collega, sarebbe così cortese da verificare l’esattezza della procedura di seguito indicata, relativa all’iscrizione telematica a ruolo di atto atto introduttivo (citazione) notificato tramite PEC:
Atto principale: file citazione allegato alla notifica già sottoscritto digitalmente;
Procura: file procura allegato alla notifica pec già sottoscritto digitalmente;
Allegati semplici:
a) Relata: relata già sottoscritta digitalmente e allegata alla notifica pec dell’atto introduttivo;
b) Nota di deposito atti sottoscritta digitalmente;
c) documenti richiamati nell’atto introduttivo;
d) copia versamento c.u. e marca;
e) messaggio invio pec;
f) accettazione pec;
g) consegna pec.
Quanto sopra è sufficiente ai fini della iscrizione a ruolo telematica, posto che il mio redattore atti (readypct) genera automaticamente la nota d’iscrizione a ruolo?

Un’ultimo quesito: nel caso decidessi di procedere con iscrizione a mani presso la cancelleria è necessaria attestazione di conformità della copia cartacea dell’atto notficato in formato telematico via PEC e anche della procura e della relata di notifica?

R: Il procedimento è corretto, con le seguenti puntualizzazioni:

1) devi aver cura che la citazione, che avrai “prelevato” dalla pec inviata per la notifica, non venga di nuovo sottoscritta digitalmente  in fase di creazione della busta di deposito;

2) Idem per la procura

3) i documenti sub a) ed e) sono sovrabbondanti a lume di quanto dispone l’art. 19 bis del Provv. 16/4/2014, secondo il quale è sufficiente allegare l’atto notificato come atto principale e le due ricevute (accettazione e consegna) come allegati opportunamente indicizzati.

Nel caso di iscrizione a ruolo cartacea, devi necessariamente attestare la conformità delle stampe dell’atto notificato (compresi procura,  relata, messaggio di invio, accettazione e consegna) ai sensi dell’art. 9, comma 1 bis L. 53/94. Tieni presente però che sta maturando un orientamento che ritiene ormai residuale tale facoltà di attestazione cartacea, alla luce della possibilità generalizzata dei depositi telematici in Tribunale ed in Corte d’Appello (“Qualora non si possa procedere al deposito con modalita’ telematiche dell’atto notificato…”): di tal che il Giudice, nonostante l’attestazione cartacea, potrebbe comunque richiederTi il deposito telematico delle ricevute di accettazione e consegna.

Advertisements