D: Gentilissimi Colleghi,
Ho inviato una diffida ad adempiere vie Pec ad una azienda, il cui indirizzo é stato reperito dal sito http://www.registroimprese.it. Tuttavia, dopo il rituale avviso di accettazione, mi é arrivato l’avviso di mancata consegna per “user unknown”… Devo ritenere la diffida ritualmente inviata, oppure dovrò procedere ad inviare la vecchia racc. a.r.

R: La mancata consegna di una p.e.c. equivale a notifica effettuata. Di certo, si tratta di un caso di mancata consegna imputabile al destinatario (“user unknown“, utente sconosciuto, significa che la casella pec non esiste) ma, tranne che per le notificazioni/comunicazioni di Cancelleria, per le quali l’art. 16 comma 8 dispone che “Quando non e’ possibile procedere ai sensi del comma 4 per causa non imputabile al destinatario, nei procedimenti civili si applicano l’articolo 136, terzo comma, e gli articoli 137 e seguenti del codice di procedura civile“, negli altri casi non v’è altro rimedio se non ricorrere alle forme ordinarie di comunicazione (la raccomandata) o di notifica (U.G., postale)

Advertisements