D: Innanzitutto grazie per il prezioso e sempre aggiornato servizio.
Ho notificato via PEC un d.i. immediatamente esecutivo (scansione e attestazione di conformità).
Nella relata di notifica ho attestato che il decreto è emesso in relazione al proc. n. xxx/2015 RG, Tribunale di xxxxxx, senza indicare la sezione.
Poichè l’art. 3 bis l. 53/94 prevede che la relata contenga, per i procedimenti in corso di causa, l’indicazione dell’ufficio giudiziario, del numero di RG e della sezione (e poichè è decorso il termine di 60 gg. per notificare nuovamente), a cosa vado incontro? Nullità della notifica?

R: Il comma 6 dell’art. 3 bis L. 53/1994 prescrive che ” Per le notificazioni effettuate in corso di procedimento deve, inoltre, essere indicato l’ufficio giudiziario, la sezione, il numero e l’anno di ruolo“, mentre l’art. 11 della stessa legge prevede che “Le notificazioni di cui alla presente legge sono nulle e la nullita’ e’ rilevabile d’ufficio, se mancano i requisiti soggettivi ed oggettivi ivi previsti, se non sono osservate le disposizioni di cui agli articoli precedenti e, comunque, se vi e’ incertezza sulla persona cui e’ stata consegnata la copia dell’atto o sulla data della notifica“.

A rigore la notifica sarebbe dunque nulla. Segnalo però che in numerosi convegni si è dubitato della necessità di applicare così rigorosamente la norma, specie per quelle manchevolezze puramente formali che, nel concreto, non pregiudicano il destinatario della notificazione: è infatti evidente che la “sezione” (per restare al caso pratico segnalato) rientra in quei dati agevolmente ricavabili dal contenuto dell’atto notificato e che la relativa omissione non può ingenerare incertezza alcuna.

Annunci