D: Salve, ho iscritto a ruolo tramite pct un atto di citazione in opposizione a precetto l’ultimo giorno utile. Tra i documenti scansionati ho tralasciato la marca da bollo da 27 euro (che fra l’altro il software non richiede). I messaggi pec sono andati tutti a buon fine, ma nell’ultimo il cancelliere mi risponde “atti rifiutati per mancanza della marca da bollo”. Recatomi al ruolo generale, mi rispondono che non si può far nulla e che l’iscrizione non è possibile. C’è via d’uscita?
Grazie in anticipo per la risposta.

R: Temo che non ci sia via d’uscita.  Per l’art. 285, comma 4, dpr 115/2002, infatti  “Il funzionario addetto all’ufficio annulla mediante il timbro a secco dell’ufficio le marche, attesta l’avvenuto pagamento sulla copia o sul certificato, rifiuta di ricevere gli atti, di rilasciare la copia o il certificato se le marche mancano o sono di importo inferiore a quello stabilito“.

Trattandosi di opposizione all’esecuzione, puoi però riassumere il giudizio non iscritto a ruolo, dacché per il 615 c.p.c. non v’è termine alcuno di decadenza: aggiungo che il rifiuto del Cancelliere Ti permette di recuperare il contributo unificato.