D: Ho Adobe Reader XI ed aprendo le copie informatiche in pdf dei provvedimenti trasmessi dal Tribunale sia dalla posta elettronica che da Consolle Avvocato mi esce la scritta che almeno una firma non è valida. Come devo fare? Grazie per l’attenzione.

R: Niente paura, è tutto normale.

Come già detto in precedenza e sottolineato dallo stesso DGSIA in una nota informativa dello scorso 15/4/2015, scaricabile da qui, dopo le modifiche ai sistemi del marzo scorso (che consentono ora di scaricare anche i “duplicati” dei documenti informatici presenti nei registri Sicid e Siecic), l’estrazione della “copia” dei provvedimenti mantiene la firma PAdES ad essi apposta dai Magistrati ma, per effetto della aggiunta della “coccardina”, il file risulta modificato.

Il messaggio indica quindi (correttamente) che la firma non è valida nel senso che non garantisce l’integrità del file, dacché lo stesso, come detto, è stato modificato con la celeberrima coccarda.  La firma, però, resta verificabile aprendo il pannello di firma e poi l’alber della firma non valida, ove appare il link “Fare click qui per visualizzare questa versione“. Per questa via è possibile estrarre “lo strato del file firmato”, ovvero l’atto originale privo di aggiunte ed effettivamente conservato nel fascicolo informatico.