D: notifica a mezzo pec  con oggetto errato e mancata asseverazione di conformità dei documenti  allegati nella relata di  notifica. Secondo me siamo di fronte  ad una nullità  ex art. 11 l. 53 del 1994. Ma se mi costituisco sano il vizio? Come dovrei comportarmi (si tratta di un opposizione  a decreto ingiuntivo)? 

R: In assenza della attestazione di conformità prescritta dall’art. 3 bis comma 2 L 53/94 la notifica è sicuramente nulla e, costituendosi nel giudizio di opposizione, saneresti la nullità (perché tale e non inesistenza).

Intanto però mi chiedo: se la Tua controparte ha notificato un opposizione (come originale informatico ex art. 19 bis Provv. 16/4/14 ed art. 12 DM 44/2011), l’attestazione di conformità l’ha omessa solo in relazione alla procura? Non posso però dirti con certezza che tale manchevolezza determini nullità della notifica, perché è possibile, per esempio, che la procura sia stata rilasciata in data certa ed anteriore alla notifica (presupposto ex art. 1 L. 53/94), per esempio, con scrittura privata autenticata da Notaio.

Annunci