D: Faccio riferimento alla vostra risposta del 30-3-u.s. ad un collega che aveva depositato un ricorso cartaceo per divorzio. Richiamate la possibilità di utilizzare quanto consentito dall’art. 4 protocollo pct di Napoli, depositando, cioè, una copia digitalizzata del ricorso per poter, poi, scaricare ricorso e decreto, attestarne la conformità per il successivo utilizzo. Il problema che mi pongo è per la procura, della quale il predetto art. 4 consente di trasmettere una copia informatica unitamente al ricorso, quali allegati ad una “istanza generica” (atto principale).

Vi chiedo: dato che nel ricorso cartaceo la procura è conferita in calce o a margine e, invece, quando ne è consentita la trasmissione digitale, come nel processo monitorio, la procura è redatta su foglio a parte, come si può trasmettere la stessa se non è stata redatta su foglio a parte? Penserei di scansionare la prima pagina del ricorso, che contiene la procura a margine, già da me autenticata cartaceamente nella firma, allegarla come allegato semplice, firmandola di nuovo digitalmente. Che ne pensate? Vi sembra corretto? Vi ringrazio anticipatamente per la risposta ed esprimo gratitudine per la vostra preziosa diuturna opera in favore di colleghi.

R: L’art. 4 del Protocollo PCT Napoli costituisce un espediente per ottenere tre risultati: a) Permettere l’attuazione, nei limiti del possibile, dell’art. 9 del DM 44/2011 con l’acquisizione (almeno parziale) degli atti cartacei del processo al fascicolo elettronico; b)  Sollevare le Cancellerie – in carenza di personale e mezzi – dall’onere di scansionare tutti gli atti, onere che deriva proprio dall’art. 9 anzidetto; c) permettere all’Avvocato di avvalersi dell’art. 16 bis comma 9 bis DL 179/2012 per l’estrazione delle copie conformi ai fini delle notifiche.

Fatta questa premessa, avuto riguardo alla finalità della descritta attività – e venendo al tema della procura – se questa è a margine dell’atto depositato originariamente in cartaceo, nulla quaestio: non c’è bisogno di allegarla all’istanza generica ex art. 4 cit. né di altro.

Ciò detto, dal 14/4/2015 la Cancelleria dei Procedimenti Speciali (Famiglia) sta procedendo alla scansione di tutti i ricorsi introduttivi in materia di separazione e divorzio e, successivamente, anche dei decreti di fissazione, di tal che troveremo tali ricorsi e tali decreti già pronti per l’estrazione, l’autentica e la notifica ai convenuti.

Advertisements