D:  Buongiorno. Devo costituirmi in un giudizio con comparsa di risposta e procura. Vorrei raccogliere la firma del cliente con procura firmata digitalmente. Vorrei sapere se la procedura che intendo seguire è corretta. 1) predispongo la procura in file word (non userei formule particolari quindi una “normale” procura con in calce un ordinario “vera la firma, avv…”); 2) converto il file in pdf; 3) invio al cliente il pdf via mail ordinaria; 4) il cliente firma la procura con firma digitale; 5) il cliente invia, dalla sua pec alla mia pec, il file firmato digitalmente; 5) firmo anche io la procura; 6) mi costituisco in giudizio depositando la procura (che però, direi, il sistema mi chiederà di firmare una seconda volta all’atto della costituzione).  Molte grazie per il lavoro e l’impegno profuso.

R: La procedura è corretta. Puoi anche sottoscrivere la procura solo al momento della formazione della busta, così evitando che ciò avvenga due volte (anche tale evenienza non costituirebbe un dramma).

Segnalo, solo per completezza di risposta, l’esistenza di una tesi secondo cui la procura firmata digitalmente ex art. 83 c.p.c. non necessiterebbe di autentica: nel dubbio, una firma in più non fa mai male.  Del resto,  senza firma digitale dell’Avvocato, la busta di deposito non si può completare.

Advertisements