D: Salve, in qualità di delegato alla vendita in una procedura esecutiva di espropriazione immobiliare, vorrei notificare l’ avviso di vendita via pec. Lo stesso avviso andrebbe poi affisso all’Albo del Tribunale Civile, notificato  al creditore procedente presso il suo avvocato, notificato all’esecutato presso la Cancelleria e depositato nella Cancelleria stessa . Come faccio ?

R: Nel quesito non dici di essere Avvocato, ma solo delegato alla vendita.

In ogni caso, in tale ultima veste, a mio avviso, pur essendo Avvocato, non potresti procedere alla notificazione ai sensi della L. 53/1994, in qualsivoglia forma ivi prevista (consegna diretta, spedizione postale o via p.e.c.), dacché tale possibilità è riservata all’ “avvocato [o il procuratore legale], munito di procura alle liti a norma dell’articolo 83 del codice di procedura civile“, vale a dire all’Avvocato che svolga le sue funzioni proprie nell’interesse di una delle parti del giudizio e non in veste di Ausiliario del Giudice.

Tuttavia, poiché il delegato alla vendita procedere generalmente a “comunicazioni” piuttosto che a “notificazioni”, ove ricorra la necessità di eseguire le prime, la posta elettronica certificata costituisce uno strumento sicuramente utilizzabile.