D: Sono un medico e tentando di iscrivermi al Reginde ho comunicato la mia PEC in modo errato ( un puntino in meno) come riparare l’errore? Grazie

R: una precisazione preliminare ai lettori di questo blog, considerato che per la maggioranza di essi si tratta di Avvocati. Per questi ultimi, l’iscrizione del proprio indirizzo pec al RegIndE avviene esclusivamente a cura dellOrdine di appartenenza. Gli altri soggetti “esterni” (Ctu, custodi) possono invece provvedere in proprio, accedendo al sito pst.giustizia.it, in modalità autenticata, cliccando in alto sul proprio codice fiscale; in alternativa, vi può provvedere anche l’Ordine di appartenenza, esattamente come accade per gli Avvocati.

Se l’indirizzo è stato comunicato dall’ordine di appartenenza, soltanto l’Ordine può modificarlo, provvedendo ad inviare una comunicazione con un tracciato (XML) di modifica, anche relativi ad un solo solo nominativo; in alternativa può provvedersi alla trasmissione  (se più comodo) di un tracciato relativo a tutto l’Albo.

 

Se invece l’indirizzo è stato comunicato in proprio dal CTU, tramite portale, in effetti al momento non è possibile effettuare la modifica (il DGSIA ha comunicato che provvederà a breve a sistemare l’inconveniente): in questo caso é possibile inviare una mail ad info-pct@giustizia.it, il cui team provvederà a modificare il dato inesatto.

Advertisements