D: Buongiorno, Ho notificato a mezzo pec ricorso per atp in corso di causa e decreto fissazione udienza. Mi sono avvalso della facoltà di estrarre le copie del ricorso e del decreto dal fascicolo informatico, effettuando le attestazioni di legge. Nell’effettuare la notifica, ho provveduto quindi ad allegare la copia informatica del ricorso, la copia informatica del decreto e la relata con varie attestazioni. Adesso devo dare prova della notifica. Le specifiche tecniche dispongono che l’atto notificato va inserito  “all’interno della busta telematica di cui all’art 14 e, come allegati, la ricevuta di accettazione e la ricevuta di avvenuta consegna “. Sennonchè, il programma di cui mi avvalgo ( giuffre’ ) consente la allegazione di un solo atto principale. Nel mio caso, però, ho provveduto alla notifica congiunta della copia del ricorso e della copia del decreto del Giudice di fissazione dell’udienza ( ossia nella sostanza ho notificato 2 atti ). Come posso ovviare al problema. Altro dubbio, che funzione devo utilizzare per l’invio telematico, riterrei o ” istanza generica ” o memoria generica”.

R:  Effettivamente le specifiche tecniche in materia di deposito telematico generano parecchi equivoci quando si tratta di applicare congiuntamente quelle in materia di notifica telematica.

Oltre al caso da Te prospettato, si pensi all’ipotesi in cui oggetto di una notifica sia un atto originariamente analogico e scansionato, autenticato ex art. 3 bis comma 2 L. 53/94: in tal caso, la lettura del comma 2 dell’art. 19 bis del Provvedimento del 16/4/2014 e del comma 5 sembrano portare alla conclusione che l’atto principale possa non essere un pdf testuale, ma ciò è contraddetto dall’art. 12 del Provvedimento stesso.

Ne consegue che, nella pratica quotidiana, è stato escogitato lo strumento della “nota di deposito“, generata come atto principale in pdf nativo, cui allegherai le buste e, volendo abbondare, anche gli atti allegati alla  pec di notifica. Dico: “volendo abbondare” perché quegli atti sino già allegati alla ricevuta di avvenuta consegna “completa”, ed esattamente si trovano allegati all’allegato “postacert.eml”.

Advertisements