D:  Chiedo scusa per la domanda, magari banale, in anticipo.
Uso come redattore SLpct che provvedeva anche alla firma dell’atto fin quando usavo Windows. Passato a Mac, questo non si verifica più, ma devo firmare l’atto prima della creazione della busta digitale con dike e poi riacquisirlo in slpct per la creazione della busta stessa.
Il file creato, come noto, è atto.enc.
Orbene, non essendo configurato con la pec slpct, provvedo a salvare il file atto.enc in una mia directory e lo invio a mezzo pec.
La procedura funziona correttamente ed ho anche avuto il relativo riscontro positivo.
Il problema è il seguente: quando vado a creare una nuova busta (e poi a salvarla sul mac prima dell’invio a mezzo pec) posso rinominare il file, o il sistema ministeriale riconosce solo la dicitura atto.enc.
In altri termini un file prova.enc o tizio.enc va bene?
Non potere rinominare il file mi renderebbe, infatti, impossibile, conservare la busta precedentemente inviata, dovendola sovrascrivere.

R: Scarica anzitutto la versione 1.3.3 di SLpct per MAC, che ha notevoli miglioramenti anche in punto di gestione del client di posta.

Rinominare atto.enc come tizio.enc od altro è possibile ma non serve a nulla.  Quel file non potrai mai aprirlo. Piuttosto, dopo la parola DEPOSITO nell’oggetto della mail di deposito aggiungi i riferimenti necessari della pratica e conserva la RAC. E’ più che sufficiente!

Advertisements