E’ on-line (da mezz’ora circa) la nuova versione di SLpct, il redattore gratuito per il deposito di atti giudiziari, adoperabile anche dai CTU.

Le modifiche, rispetto alla precedente versione, sono le seguenti:

Aggiunto supporto per client di posta su linux e Mac
– Controllo se un file e’ veramente gia’ firmato quando si allega
– Corretto errore quando si allegava una procura alle liti o NIR gia’ firmata dal mittente della busta
– Tolto limite di una sola parte sulle esecuzioni (anche per i non introduttivi)
– Incolla su campi testo: si tolgono caratteri non mappati nel charset latin-9
– Corretto comportamento abilitazione controlli relativi alla NIR della prima form
– Atto NominaCTPexart87: dato che in questo atto (per ora) si può impostare una sola anagrafica si e’ riempita e resa invisibile la griglia dei riferimenti alle parti.
Aggiornamento scaricabile dal sito http://www.slpct.it oppure dalla pagina Links & Downloads di questo sito.
Per chi ha già installato la precedente versione, l’aggiornamento si ottiene cliccando la  voce “File” del menu strumenti e quindi “Controlla presenza aggiornamenti”, come da figura.
SLPCT
 Ricordiamo ancora una volta che SLpct è un software Open Source e che le risorse economiche per il relativo sviluppo sono affidate a donazioni, anche di soli pochi euro. Per donare è sufficiente collegarsi alla pagina http://www.slpct.it/contributi, nella finestra “sostieni il progetto”.
Advertisements