D: Salute a tutti. Ho iniziato un pignoramento presso terzi di una pensione prima del 30 giugno 2014. Alla prima udienza nessuno è comparso e sulla mia dichiarazione di non aver ricevuto alcuna raccomandata o PEC il giudice ha rinviato ad altra udienza ordinando la notifica del rinvio al terzo non comparso. Le mie domande sono: 1) posso “estrarre” copia del verbale e dell’ordinanza e notificarla a mezzo PEC al terzo (INPS) attestando la conformità o devo fare due copie cartacee autentiche (pagando i diritti) e notificarle con raccomandata ex L. 53/94 oppure scansionandole e notificando via PEC?
2) Dove trovo l’indirizzo PEC dell’INPS atteso che dal pst non risulta mentre dal indicepa.gov.it viene fuori solo un indirizzo di segreteria dopo che, peraltro, l’atto di pignoramento è stato notificato alla Direzione provinciale? 

R: Se il provvedimento è depositato nei registri informatici, puoi estrarre le copie (a costo zero) informatiche e notificarle via pec.

Quanto alla ricerca degli indirizzi PEC di Enti con numerose diramazioni territoriali, la ricerca su Indicepa non è sempre agevole. Ecco allora un trucco per una ricerca più “mirata”:

1)  verifica sul sito dell’Ente se l’Ufficio territoriale ha una propria PEC come da figura che segue:

PEC da sito

2) Individuato l’ufficio che Ti interessa, copia (tasto destro) il relativo indirizzo PEC; apri indicepa.gov.it ed apri la ricerca avanzata, per indirizzo pec, come da figura, ed incolla l’indirizzo nel campo

evidenziato

INDICEPAClicca su cerca

e verifica se in Indicepa quel nome corrisponde all’Ente.

INPS

Se è così, procedi pure: questa ricerca “inversa” Ti permette infatti di verificare che l’indirizzo pec dell’ufficio specifico da Te ricercato sia effettivamente registrata nell’elenco pubblico.