D: Per mero errore di collazione in un ricorso di lavoro depositato prima dell’entrata in vigore dell’art. 4 del protocollo COA- Tribunale, ho depositato due copie del medesimo ricorso IDENTICHE nel contenuto ma differenti nella intestazione dello studio; mi spiego meglio:  su un ricorso è stata usata una intestazione di studio “Tizio e Caio”, nell’altra solo “CAIO”. Il GL ha apposto il decreto di fissazione di udienza su tutte e due le copie ma io, notificando a mezzo pec ne ho ritirata solo una per scandirla. Ora premesso che nessuna falsa conformità è stata dichiarata in quanto l’atto scandito è esattamente conforme a quello da cui è estratto, è però diverso (sebbene solo nell’intestazione)  da un’altra copia in atti. Cosa rischio?

R: Se il contenuto del ricorso è identico, non dovresti rischiare nulla. Chiarisci l’errore alla prima occasione che Ti capita. Ma attenzione: l’art. 4 del Protocollo si fonda anche su un rapporto di fiducia tra Cancellieri, Avvocati e Giudici, per cui evitiamo di “smanettare” troppo in fase di collazione.

Advertisements