D: ricorso per decreto ingiuntivo depositato in cartaceo prima del 30/6/14 ed emesso in questi giorni. la cancelleria del tribunale emittente scannerizza integralmente ricorso e decreto: il potere di certificazione vale anche per questo tipo di atto o solo per i decreti emessi a seguito di deposito telematico?

R: Si. Il comma 9 bis dell’art. 16 bis DL 179/12  attribuisce al difensore e ai professionisti ausiliari del Giudice la facoltà di estratte con modalità telematiche copie analogiche o informatiche degli atti presenti nei fascicoli informatici. In particolare, la norma premette che “le copie informatiche, anche per immagine, di atti processuali di parte e degli ausiliari del giudice nonché dei provvedimenti di quest’ultimo, presenti nei fascicoli informatici dei procedimenti indicati nel presente articolo, equivalgono all’originale anche se prive della firma digitale del cancelliere” e stabilisce successivamente che l’Avvocato e gli altri soggetti esterni indicati dalla norma ” possono estrarre con modalita’  telematiche duplicati, copie analogiche o informatiche degli atti e dei provvedimenti di cui al periodo precedente ed attestare la conformità delle copie estratte ai corrispondenti atti contenuti nel fascicolo informatico. Le copie analogiche ed informatiche, anche per immagine, estratte dal fascicolo informatico e munite dell’attestazione di conformita’ a norma del presente comma, equivalgono all’originale“.

Quindi l’autentica da Te prospettata è espressamente prevista dalla norma.