Mozilla Firefox necessita di una particolare configurazione per utilizzare il dispositivo di autenticazione (business key o smart card che sia). Senza di ciò il tentativo di accedere a qualsiasi PdA darà immancabilmente esito negativo. Le versioni “portable” presenti nelle chiavette stesse sono infatti preventivamente configurate all’uopo. Si tratta di un’operazione abbastanza semplice che cercherò di illustrare anche con l’ausilio delle immagini.
Innanzitutto per i possessori delle business key (chi utilizza la smart card ha necessariamente già installato tale software) sarà indispensabile installare il middleware presente nei relativi dispositivi: per quanto riguarda la Business Key più diffusa a Roma, ovvero quella di Lextel (Infocert), il file da eseguire è denominato “bit4id_ipki-k4-ccid-ext.exe” e si trova nella cartella “IstallDriver”. Sulle pen drive Aruba la corretta installazione avviene eseguendo il file Akutilityinstall.exe che solitamente è posizionato nella cartella “Utility”.
Fatto ciò apriremo Firefox e selezioneremeo “Opzioni” (prima immagine), dopodichè andremo su “Avanzate” – “Certificati” – “Dispositivi di Sicurezza” . A questo punto con il pulsante “Carica” creeremo un nuovo Dispositivo PKCS che andremo a denominare CNS (immagine 2). Tramite il pulsante sfoglia dovremo selezionare la corretta .dll che si trova in C:\WINDOWS\system32 ed è denominata “bit4ipki.dll” (immagine 3) . Per linux il path della libreria è /usr/lib/libbit4ihpki.so . A questo punto basta procedere dando conferma (OK) e il dispositivo di autenticazione sarà perfettamente funzionante anche con Firefox. Terminata l’operazione sarebbe anche il caso di andare in ferie. Buone vacanze

cns1

cns2

cns3

Advertisements