Ci perviene segnalazione dalla Cancelleria del Tribunale di Napoli secondo la quale molti depositi telematici sono viziati da errori relativi alla corretta individuazione dei fascicoli sui quali effettuare i depositi.

Gli errori più frequenti sono:

1) errata indicazione del Registro su cui effettuare il deposito: accade che viene indicato per errore il registro “Lavoro” anziché “Contenzioso” o viceversa: occorre prestare  particolare attenzione perché in tal caso non ricorre errore scusabile, il deposito viene segnalato con errore  (già dal terzo messaggio che avverte che l’avvocato non è costituito in quel giudizio) ed il deposito viene legittimamente respinto dal Cancelliere, con conseguente rischio di incorrere in decadenze.

2) per i depositi sulla Sezione Stralcio (ex distaccate) viene indicato il vecchio numero di R.G. (quello delle soppresse distaccate) anziché  quello corretto. Ricordiamo che per queste sezioni il numero di R.G. da indicare per i procedimenti trasferiti alla sezione centrale del Tribunale di Napoli è generato dalla somma algebrica del vecchio numero (l’anno viene mantenuto) ed i seguenti numeri:

  • Capri – 60.000 + N° R.G. originario; 
  • Portici – 65.000 + N° R.G. originario;
  • Pozzuoli – 70.000 + N° RG. originario; 
  • Afragola – 75.000 + N° R.G. originario; 
  • Casoria – 80.000 + N° R.G. originario; 
  • Frattamaggiore – 85.000 + N° R.G. originario; 
  • Marano – 90.000 + N° R.G. originario; 
  • Ischia – 95.000 + N° R.G. originario. 

Per Ischia, c’è l’ulteriore particolarità segnalata all’art. 6 del Procotollo PCT, che qui trascriviamo:

Si ricorda, quanto alla Sezione distaccata di Ischia, che la stessa fu soppressa il 12/9/2013 ed è stata riattivata dal 9/6/2014 per le sole cause di contenzioso civile e di volontaria giurisdizione. In considerazione di ciò, i depositi telematici dovranno seguire i seguenti criteri:

a)      quanto ai procedimenti iscritti a ruolo sino al 12/9/2013, i depositi telematici andranno effettuati sul registro informatico del Tribunale di Napoli, dove i procedimenti sono migrati – anche se trattati presso la ripristinata sede – ed hanno assunto una nuova numerazione costituita dalla somma algebrica del precedente numero di ruolo ed il numero 95.000;

b)      quanto ai procedimenti iscritti dal 12/9/2013 al 7/6/2014, gli stessi restano definitivamente assegnati alla sede centrale del Tribunale di Napoli e pertanto i depositi andranno effettuati  come per i procedimenti ordinariamente assegnati alla sede centrale;

c)      quanto, infine, ai procedimenti iscritti a ruolo dal 9/6/2014, i depositi andranno indirizzati al ripristinato registro informatico della sezione distaccata di Ischia.”

Advertisements