A molti è sfuggita (anche perché l’aggiornamento non è stato affatto pubblicizzato) una importante innovazione sull’utilizzo della funzione “Archivio Fascicoli” in pst.giustizia.it.

Si tratta della funzione che permette, in sostanza, di verificare l’iscrizione a ruolo dei procedimenti conoscendo i dati delle parti: inizialmente, l’utilizzo della stessa richiedeva come “campo obbligatorio” anche la “data comparizione” o “data udienza”.

Orbene, come abbiamo avuto modo di provare, l’importante strumento funziona oggi anche indicando solo il cognome (o la ragione sociale) dell’attore e il cognome (o la ragione sociale ) del convenuto. 

 

Annunci