D: In caso di una causa con 2 codifensori del medesimo studio (studio associato) se voglio inviare un D.I. o depositare un atto telematicamente nessun redattore PCT farà firmare digitalmente ad entrambi gli avvocati gli atti e la busta  ma al limite mi farà inserire i dati dell’avvocato codifensore di studio.
Ora se uno volesse evitare (per motivi di tempo ed organizzazione) di firmare l’atto digitalmente e poi passarlo al collega che provvede alla redazione della busta telematica e lo firma nuovamente, può semplicemente inserire  nel redattore PCT solo i dati del codifensore (che non firma digitalmente nessun atto) affinché lo stesso risulti comunque costituito? cioè il codifensore che viene inserito nel redattore senza firmare digitalmente alcun atto avrà poi accesso alla consultazione del fascicolo telematico con la sua firma digitale sul pst? 

R: Risposta stringata ad una domanda lunghissima: sì. Il codifensore può essere indicato anche solo in fase di complilazione della busta nel redattore de risulterà “costituito”. Senza gli eccessivi fronzoli che hai immaginato, potrebbe anche sottoscrivere l’atto principale (con firma PADES o annche p7m) ed in tal caso l’altro Avvocato, che procederà al deposito, allegherà l’atto già firmato come atto principale, apponendovi anch’egli la firma in fase di “chiusura” della busta. 

Advertisements