D: Con riferimento al  potere di autentica delle copie rilevo che: Introducendo il comma 9 bis all’art. 16 bis DL n. 179/2012, l’art. 52 DL 90/2014 stabilisce che i file degli atti processuali di parte e degli ausiliari del giudice nonché dei provvedimenti di quest’ultimo (e quindi non dei documenti) presenti nel fascicolo d’ufficio informatico “equivalgono all’originale” ed il difensore (oltre che l’ausiliare del giudice) può attestarne la conformità ai corrispondenti atti contenuti nel fascicolo stesso, con la conseguente possibilità di essere direttamente utilizzati ai fini ad esempio della notifica. Quesito: è possibile, secondo questa disposizione, stampare il file del ricorso per ingiunzione depositato in via telematica, scaricandolo da PST GIUSTIZIA, allegare allo stesso il decreto emesso dal Giudice, attestarne la conformità all’originale (da parte dell’avvocato) e procedere alla notificazione per il tramite dell’UNEP (nel caso in cui il destinatario non sia possessore di casella  PEC)?

R: Risposta lapidaria:  Sì  (ma ricordati di allegare anche la procura, anch’essa scaricata dal registro informativo).