D: Buongiorno,  ho acquistato firma digitale Aruba, ho effettuato una prova firmando un atto digitalmente.l’ho redatto don word trasformato in pdf e poi “trascinato” sulla casella firma della barra “Token Usb”. Inserito il pin, poi “aggiungi firma al pdf (BASIC)”, creato il file firmato digitalmente, il sistema mi dice che l’operazione è terminata con successo. Riapro il file firmato “pdf-signed.pdf”in alto a sinistra appare un riquadro con scrittop “firmato digitalemnte da PXXXXXX PXXXXXX CN=PXXXXXX PXXXXXX O=non presente C=IT” sulla barra di Acrobat viene visualizzato un messaggio di errore “Almeno una firma presenta problemi”, a sinistra poi si legge “la validità della firmaè sconosciuta:….  L’identità firmatario è sconosciutà perchè non è stata inclusa nell’elenco delle identità affidabili e nessuno dei suoi certificati principali èuna identità affidabile”. Il Documento è valido oppure no? Può essere depositato in Cancelleria con la procedura di deposito telematico?.

R: Con la procedura descritta hai in realtà firmato il documento in formato PAdES, Tale formato è compatibile con il PCT, essendo stato previsto dalle nuove specifiche tecniche (Provv. DGSIA del 16/4/2014). Per quanto tale formato abbia valore legale, tuttavia in fase di creazione della busta l’atto principale, DatiAtto.xml, l’eventuale procura e la NIR (che sono i documenti digitali che vanno obbligatoriamente firmati), i redattori adoperano ancora unicamente il formato p7m (CAdES).  Il secondo problema cui fai riferimento (messaggio di errore in Acrobat) dipende dall’incompleta impostazione di quest’ultimo che ti impedisce di verificare le firme.

Per verificare la firma digitale con il formato Adobe Acrobat Professional o Reader, l’utente deve effettuare le seguenti operazioni di configurazione:

  1. selezionare: “Modifica”> “Preferenze”> “Protezione”
  2. selezionare il checkbox “Caricare le impostazioni di protezione da un server” da “Impostazioni di protezione”
  3. inserire il seguente indirizzo nel campo URL: https://applicazioni.cnipa.gov.it/tsl/Listacer.acrobatsecuritysettings
  4. selezionare la voce “Consenti qualunque certificato” dalla listbox sottostante
  5. selezionare l’opzione “Controlla ogni” su “Settimana”
  6. cliccare il bottone “Aggiorna adesso” e quindi cliccare sul bottone “OK”

Se nella procedura di verifica il certificatore risultasse sconosciuto, l’utente può effettuare l’aggiornamento manualmente, seguendo la procedura descritta al punto 6.