News: Interruzione (imprevista) servizi PST 14/11/2018

Fonte: DGSIA

14/11/18

Si comunica che per improrogabili ed urgenti interventi sui sistemi, sono stati interrotti i servizi informatici per tutti gli uffici giudiziari dei distretti di Corte di Appello dell’intero territorio nazionale, compresi i Giudici di Pace, ed il Portale dei Servizi Telematici.
Si precisa che, durante l’esecuzione degli interventi, sarà possibile il deposito telematico da parte degli avvocati, dei professionisti e degli altri soggetti abilitati esterni anche se i messaggi relativi agli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo dei singoli distretti.
Durante l’interruzione non sarà possibile consultare i fascicoli degli uffici dei distretti coinvolti dal fermo dei sistemi.

Per tutti gli utenti “interni” (Magistrati e cancellieri), durante il periodo di interruzione dei sistemi, non sono disponibili i registri di cancelleria e quindi, per i cancellieri non sarà possibile procedere all’aggiornamento dei fascicoli, all’invio dei biglietti di cancelleria e all’accettazione dei depositi telematici; inoltre, non sarà possibile aggiornare i dati dei fascicoli sulla Consolle del Magistrato.
Il ripristino dei sistemi sarà tempestivamente comunicato.

Annunci

News: Interruzione dei servizi informatici PCT dal 26 al 29 Ottobre 2018

Fonte: DGSIA

Si comunica che, al fine di consentire l’installazione di modifiche correttive ed evolutive sui sistemi del civile si procederà alla interruzione degli stessi con le seguenti modalità temporali:

  • per tutti gli uffici giudiziari dei distretti di Corte di Appello dell’intero territorio nazionale, compresi i Giudici di Pace, ed il Portale dei Servizi Telematici e il Portale delle Procedure Concorsuali dalle ore 16:00 del giorno venerdì 26 ottobre e sino, presumibilmente, alle ore 08:00 del giorno lunedì 29 ottobre c.a.

Si precisa che, durante l’esecuzione delle attività di manutenzione, rimarranno attivi i servizi di posta elettronica certificata e saranno, quindi, disponibili le funzionalità relative al deposito telematico da parte degli avvocati, dei professionisti e degli altri soggetti abilitati esterni anche se i messaggi relativi agli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo di tutti i sistemi.

Durante le summenzionate interruzioni programmate non sarà pertanto possibile consultare i fascicoli degli uffici dei distretti coinvolti dal fermo dei sistemi.

Per tutti gli utenti “interni” (Magistrati e cancellieri), durante il periodo di interruzione dei sistemi, non sono disponibili i registri di cancelleria e quindi, per i cancellieri, non sarà possibile procedere all’aggiornamento dei fascicoli, all’invio dei biglietti di cancelleria e all’accettazione dei depositi telematici, mentre non sarà possibile aggiornare i dati dei fascicoli sulla Consolle del Magistrato.

Si rammenta che l’attività di manutenzione del Portale dei Servizi Telematici renderà indisponibili tutti i servizi informatici del settore civile e, in particolare:

  • l’aggiornamento (anche da fuori ufficio) della consolle del magistrato;
  • Il deposito telematico di atti e provvedimenti da parte dei magistrati;
  • tutte le funzionalità del portale dei servizi telematici;
  • tutte le funzioni di consultazione da parte dei soggetti abilitati esterni;
  • i pagamenti telematici compreso il pagamento del contributo di pubblicazione di un’inserzione sul Portale delle Vendite.

Avviso PCT: depositi in errore fatale

Fonte: fiif.it

Si comunica che a partire dal pomeriggio di ieri potrebbero essersi verificati depositi di soggetti esterni e Magistrati in errore fatale con motivazione in Eventi file “Errore inatteso durante la verifica firma”.

Nella giornata odierna potrebbero ancora verificarsi alcuni rallentamenti nella verifica della firma digitale apposta sui depositi telematici e pertanto alcuni depositi potrebbero risultare in errore fatale.

Non è necessario effettuare un nuovo deposito… (continua a leggere su fiif.it)

 

SLpw versione 1.3.0

SLpct

Riabilitata la ricerca nell’Archivio Giurisprudenziale Nazionale

Ulteriori modifiche

– Eventi dello storico (sia per tutti i fascicoli che nel dettaglio fascicolo)
– tolta ora dalla data evento ed ordinati per data/data di registrazione ma in senso cronologico inverso
– aggiunta la colonna “data deposito” dell’eventuale documento associato
– Inserita la visualizzazione della data del deposito ed il depositante nel dettaglio del documento dello storico.
– L’esportazione agenda in html richiede se esportare anche le parti del fascicolo o no
– In aggiornamento agenda o storico l’automatismo non modifica più la data finale alla modifica della data iniziale solo se la data iniziale è maggiore della data finale
– Gli errori dei vari registri vengono adesso segnalati soltanto alla fine del processo in un unico messaggio senza interruzioni.
– Aggiunta voce di menu per teleassistenza in connessione remota (servizio reso disponibile a pagamento)
– Parametrizzati nell’ini i valori di ConnectTimeout e…

View original post 5 altre parole

News: nuova versione di SLpct (1.11.0) in arrivo

L’aggiornamento NON sarà disponibile prima di mercoledì p.v.

Vi terremo aggiornati.

Si comunica che nelle prossime ore sarà pubblicata la nuova versione di SLpct, la 1.11.0, che implementa i nuovi schemi ministeriali ed una correzione al meccanismo di deposito di buste complementari.

Si raccomanda di aggiornare il software non appena disponibile.

Busta oltre i 30 MB Deposito Complementare

SLpct

ATTENZIONE: il programma si occupa di creare le eventuali buste complementari ma sarà poi compito dell’utente provvedere ad inviare il deposito principale e successivamente i vari depositi complementari.

Si procede alla creazione della busta impostando l’atto principale e inserendo tutti gli allegati che dobbiamo inviare anche se questi file tutti insieme superano la dimensione di 30 MB: la dimensione della busta viene visualizzata in basso a sinistra dove è presente la scritta “Stima dimensione busta” come evidenziato in immagine:

Clipboard01

Se la dimensione della busta supera i 30 Mb sarà necessario far sì che alcuni file vengano inclusi nelle ulteriori buste, quelle dei depositi complementari: per selezionare uno ad uno gli allegati che vorremo inviare con le buste successive, cliccare in basso a sinistra sul pulsante Varia:

Clipboard01

si aprirà una finestrina all’interno della quale dovremo indicare che l’allegato deve essere incluso nel deposito complementare come evidenziato in immagine:

Clipboard01

dopo aver…

View original post 224 altre parole

News 17/9/18: Processo telematico – nuovo messaggio di esito per il deposito atti

Fonte: DGSIA

Si comunica che gli aggiornamenti applicati nello scorso fine settimana ai sistemi del settore civile contengono importanti modifiche relative ai nuovi XSD che sono state pubblicate nella news del PST.

In seguito a tali aggiornamenti potrebbe accadere, in attesa che i software utilizzati per la redazione dei depositi telematici siano aggiornati, di ricevere all’esito dei controlli automatici il seguente messaggio: “Atto non conforme alle specifiche. In attesa di conferma da parte della cancelleria: l’atto verrà comunque accettato. Non è necessario effettuare nuovamente un deposito“.
Si precisa che tale esito non corrisponde ad un errore bloccante e che, pertanto, le cancellerie – che sono già state notiziate della problematica con apposita comunicazione – potranno comunque esaminare l’atto trasmesso e procedere alla successiva accettazione del deposito.
Si rende disponibile la versione aggiornata del documento riportante le modifiche introdotte nel paragrafo “nuovi controlli e vincoli sull’accettazione degli atti telematici”.

Nuova versione di SLpct da lunedì 17 settembre: raccomandato l’aggiornamento!

Si comunica che lunedì 17 settembre sarà rilasciata una nuova versione di SLpct, che consentirà di gestire i depositi di buste di dimensione superiore a 30 MB  e, soprattutto, i depositi secondo i nuovi schemi ministeriali  rilasciati  l’11/9/2018.

Si raccomanda di aggiornare il programma non appena l’upgrade sarà disponibile: come comunicato dal DGSIA, infatti, le nuove funzionalità saranno da adoperare obbligatoriamente a partire da lunedì prossimo in quanto alcuni dei vecchi schemi saranno “deprecati” e  molti depositi potrebbero andare in errore.

Daremo tempestive notizie non appena SLpct versione 1.10 sarà disponibile.

News: Interruzione dei servizi informatici PCT 14-17 Settembre 2018

Fonte: DGSIA

Si comunica che, al fine di consentire l’installazione di modifiche evolutive, migliorative e correttive sui sistemi del civile si procederà alla interruzione degli stessi con le seguenti modalità temporali:

  • per tutti gli uffici giudiziari dei distretti di Corte di Appello dell’intero territorio nazionale, compresi i Giudici di Pace, ed il Portale dei Servizi Telematici dalle ore 17:00 del giorno venerdì 14 settembre e sino, presumibilmente, alle ore 08:00 del giorno lunedì 17 settembre c.a.

Si precisa che, durante l’esecuzione delle attività di manutenzione, rimarranno attivi i servizi di posta elettronica certificata e saranno, quindi, disponibili le funzionalità relative al deposito telematico da parte degli avvocati, dei professionisti e degli altri soggetti abilitati esterni anche se i messaggi relativi agli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo di tutti i sistemi.
Durante le summenzionate interruzioni programmate non sarà pertanto possibile consultare i fascicoli degli uffici dei distretti coinvolti dal fermo dei sistemi.

Per tutti gli utenti “interni” (Magistrati e cancellieri), durante il periodo di interruzione dei sistemi, non sono disponibili i registri di cancelleria e quindi, per i cancellieri, non sarà possibile procedere all’aggiornamento dei fascicoli, all’invio dei biglietti di cancelleria e all’accettazione dei depositi telematici, mentre non sarà possibile aggiornare i dati dei fascicoli sulla Consolle del Magistrato.

Si rammenta che l’attività di manutenzione del Portale dei Servizi Telematici renderà indisponibili tutti i servizi informatici del settore civile e, in particolare:

  • l’aggiornamento (anche da fuori ufficio) della consolle del magistrato;
  • Il deposito telematico di atti e provvedimenti da parte dei magistrati;
  • tutte le funzionalità del portale dei servizi telematici;
  • tutte le funzioni di consultazione da parte dei soggetti abilitati esterni;
  • i pagamenti telematici compreso il pagamento del contributo di pubblicazione di un’inserzione sul Portale delle Vendite.

News: in GU il decreto legislativo di adeguamento della normativa nazionale al GDPR

É stato pubblicato sulla GU n. 205 di oggi, 4 settembre 2018, il DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2018, n. 101 recante “disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonche’ alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE“.

Qui il link al provvedimento

Interruzione dei servizi informatici del settore civile per l’installazione di modifiche correttive – Agosto 2018

Fonte: DGSIA

Si comunica che, al fine di consentire l’installazione di modifiche correttive sui sistemi del civile si procederà alla interruzione degli stessi con le seguenti modalità temporali:

  • per tutti gli uffici giudiziari dei distretti di Corte di Appello dell’intero territorio nazionale, compresi i Giudici di Pace, ed il Portale dei Servizi Telematici dalle ore 17:00 del giorno venerdì 3 agosto e sino, presumibilmente, alle ore 08:00 del giorno lunedì 6 agosto c.a.

Si precisa che, durante l’esecuzione delle attività di manutenzione, rimarranno attivi i servizi di posta elettronica certificata e saranno, quindi, disponibili le funzionalità relative al deposito telematico da parte degli avvocati, dei professionisti e degli altri soggetti abilitati esterni anche se i messaggi relativi agli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo di tutti i sistemi.
Durante le summenzionate interruzioni programmate non sarà pertanto possibile consultare i fascicoli degli uffici dei distretti coinvolti dal fermo dei sistemi.

Per tutti gli utenti “interni” (Magistrati e cancellieri), durante il periodo di interruzione dei sistemi, non sono disponibili i registri di cancelleria e quindi, per i cancellieri, non sarà possibile procedere all’aggiornamento dei fascicoli, all’invio dei biglietti di cancelleria e all’accettazione dei depositi telematici, mentre non sarà possibile aggiornare i dati dei fascicoli sulla Consolle del Magistrato.

Si rammenta che l’attività di manutenzione del Portale dei Servizi Telematici renderà indisponibili tutti i servizi informatici del settore civile e, in particolare:

  • l’aggiornamento (anche da fuori ufficio) della consolle del magistrato;
  • Il deposito telematico di atti e provvedimenti da parte dei magistrati;
  • tutte le funzionalità del portale dei servizi telematici;
  • tutte le funzioni di consultazione da parte dei soggetti abilitati esterni;
  • i pagamenti telematici compreso il pagamento del contributo di pubblicazione di un’inserzione sul Portale delle Vendite.